Vino 101: Come far finta di conoscere il vino - Suggerimenti e cose da evitare

Immagine di Nemo Jo di Pixabay

Ordinare il vino può essere un'esperienza intimidatoria e scoraggiante per molti, e questo articolo è per chiunque provi ansia nell'ordinare il vino. Se eseguito in modo improprio, questo semplice compito può portare a imbarazzo e giudizio da parte di altri, tuttavia, se fatto un ordine efficace il vino può rapidamente elevare lo status sociale. Può sembrare ridicolo, ma appuntamenti, cene di lavoro, incontri con i genitori o altre situazioni sociali possono essere notevolmente migliorati semplicemente sapendo come "fare vino". Naturalmente, tutto ciò si basa sulla cura di ciò che pensano gli altri, tuttavia, questo non è un articolo sulla psicologia. L'obiettivo di questo articolo è aiutarti a sentirti sicuro quando ordini e bevi vino.

Non sapevo praticamente nulla del vino fino a quando non ho iniziato a lavorare nella Napa Valley, e prima di allora ho lottato per non sembrare sciocco e prendere una decisione sbagliata sul vino. Ricordo che una volta mi è stato chiesto di nominare le cinque uve di Bordeaux durante un colloquio di lavoro e non potendo farlo, ero così imbarazzato e non ho ottenuto il lavoro. Dopo diversi anni di lavoro nel settore del vino, ora posso condividere alcune conoscenze facili da ricordare in modo che il vino possa essere più divertente per te. Senza ulteriori indugi, di seguito è la mia guida a fingere di sapere qualcosa sul vino:

Foto di Marcelo Leal su Unsplash

NOTA: la cosa più importante da sapere sul vino non è cosa fare, ma cosa NON fare. So che sembra un cliché, ma è vero. La chiave è discussione, domande e azioni minime. Entra, non prendere prigionieri ed esci. Meno si dice, meglio è, e questo è particolarmente vero se ci si trova in una situazione in cui altri conoscono molto bene il vino.

Cose da evitare:

  1. Non annusare il tappo: questo è in cima alla lista, e forse il passo falso del vino più diffuso. È così comune per le persone fare questo che molti hanno effettivamente creduto che annusare il tappo ci dica qualcosa sul vino. Quindi perché non annusare il tappo? Perché non ti dice assolutamente nulla del vino, tranne se è rosso o bianco, e talvolta non è nemmeno ovvio. In alcuni casi, potresti persino ritrovarti a annusare un pezzo di plastica. I tappi di sughero vengono talvolta sottoposti a ispezione in modo che il bevitore ultra-elegante possa garantire la corretta conservazione della loro bottiglia specifica, ma onestamente, qualsiasi posto in cui vai che fornisce questo servizio sa come conservare correttamente il vino. I posti di fascia alta di solito danno il tappo per l'ispezione o il server lo mette spesso in una delle loro tasche. Restituiscilo e di 'grazie. Non annusarlo.
  2. Non tenere il bicchiere di vino nel modo sbagliato e agitarlo mentre parli: non è una birra e dovresti sempre provare a tenere un bicchiere di vino dallo stelo (parte sottile). Anche se commetti un errore su come trattenerlo, la maggior parte degli errori può essere perdonata fintanto che non lo fai oscillare come un marinaio ubriaco mentre cerchi di parlare con raffinatezza.
  3. Non agitare il vino e guardare gocciolare le gambe / lacrime: lacrime / gambe sono qualcosa che un sommelier (esperto amministratore del vino) guarda quando analizza un vino, tuttavia, probabilmente non hai idea di cosa stai cercando. Anche se lo sai, in realtà questo trucco è utile solo in combinazione con diversi altri controlli. Se vedi altre persone fare questo, è probabile che quasi sicuramente non sappiano perché lo stiano facendo. Gambe / lacrime (stessa cosa) si verificano in modo più evidente nel vino che ha una gradazione alcolica più elevata, e meno nei vini a bassa gradazione alcolica. C'era una volta in cui i vini variavano comunemente tra l'8% e il 14% di alcol, le gambe potevano aiutare a determinare la struttura del vino, tuttavia oggi, la maggior parte dei vini disponibili per i consumatori statunitensi sono tra il 12% e il 16% di alcol, e quindi la maggior parte dei vini avrà gambe evidenti, il che li rende inutili.
  4. Non dire qualcosa se non sei sicuro di come pronunciarlo: questo è semplice, non macellare la parola. Non è Cab-er-eh, è ​​Cab-er-neigh. Prenditi il ​​tempo per imparare a pronunciare alcune parole comuni sul vino come Bordeaux, Borgogna, Chablis, Cabernet, Franc, Sauvignon, Noir, Pinot.
  5. Non chiedere l'opinione di nessuno: quindi in realtà quasi sempre chiedo l'opinione di un server quando ordino vino, tuttavia lo faccio perché sono generalmente interessato e posso appendere decentemente bene in qualsiasi conversazione sul vino (quasi). Se chiedi al server (o chiunque lo stia chiedendo) cosa ne pensi, corri il rischio che quella persona porti qualcosa di cui non hai assolutamente conoscenza. Se stai leggendo questo, probabilmente non vorrai andare giù per la strada, poiché potrebbe portare a qualche testa di cazzo che ti ronza e ti fa sembrare stupido.
  6. Non usare le parole secco, dolce, amaro e fruttato: perché? Perché quando si tratta di vino, semplicemente non sai cosa significano. Le quattro parole qui menzionate vengono abitualmente utilizzate in modo improprio, specialmente in America. In realtà è così brutto che i francesi hanno cambiato le loro denominazioni sullo Champagne per adattarsi all'ignoranza americana dei livelli di dolcezza. Per ora, lascia queste parole a margine.
  7. Non ordinare Pinot Grigio: questo è un dono morto che non hai idea di cosa stai facendo. L'unica eccezione a questo è se stai ordinando in Italia, ma se stai leggendo questo, probabilmente non stai ordinando in Italia.
  8. Non agitare il vino nel bicchiere più di un paio di volte: lo scopo di agitare (girare il vino nel bicchiere) è volatilizzare gli eteri nel vino. Se non sai cosa significhi, fai girare le ruote. Un bevitore di vino stagionato spesso non agiterà mai il vino quando lo beve solo per divertimento, ma se vuoi avere un aspetto fresco, vai avanti e fallo una o due volte, assicurati solo di prendere il bicchiere e annusare il vino in seguito (vedi passaggio 6 su 10 suggerimenti di seguito).
  9. Non mettere MAI il ghiaccio nel vino: niente entra nel vino, mai, quindi non mettere mai nulla nel vino in nessuna circostanza.
  10. Non mettere mai il ghiaccio nel vino: sul serio.
Foto di Bill Williams su Unsplash

VA BENE! Il prossimo è l'elenco dei passaggi proattivi per evitare di sembrare stupidi:

  1. Trova un vino: questo è il 75% della battaglia. Per prima cosa scegli un colore, bianco o rosso. Non entrare in frizzante o rosato a questo punto, WAAAY troppo rischioso. Per il tempo, supponiamo che tu abbia scelto il vino rosso. Quindi, cerca le varietà di vino rosso e scegline una. California Cabernet Sauvignon è attualmente tra i più popolari in America, e quindi il più sopravvalutato e costoso. Consiglio Zinfandel (ne parlerò tra poco tra poco), tuttavia, Pinot Nero, Malbec o ciò che è noto come Rhône Blends, alias GSM, sono tutte buone opzioni. Ci sono molti altri rossi, e ovviamente i bianchi. Se segui la strada bianca, lo Chardonnay è sostanzialmente il Cabernet Sauvignon bianco (in realtà lo è il Sauvignon Blanc, ma intendo nel contesto della cultura pop sopra indicato), quindi forse evita lo Chardonnay. Alcune buone opzioni bianche sono Sauvignon Blanc, Viognier, Albarino, Chablis o White Burgundy. Ora è qui che separo i lettori: qualcuno ha appena letto l'ultima frase e ha detto (aspetta un minuto, non hai detto Chardonnay, ma Chablis e Borgogna? WTF?) Se sei tu, buon lavoro e dovresti scegliere Chablis o Borgogna Bianca come il tuo vino (supponendo che tu stia diventando bianco). Tuttavia, se non hai idea di cosa diavolo sto parlando in questo momento, vai con Sauvignon Blanc.
  2. Studia The One Wine: Quindi diciamo che sei andato con uno dei miei preferiti personali, Zinfandel. Uno dei motivi per cui amo questo vino è perché è terribilmente frainteso. Una parte schiacciante della popolazione degli Stati Uniti pensa che lo Zinfandel sia un vino bianco, a causa degli zinfandel bianchi, che sono alcuni dei vini più economici e più cattivi mai prodotti. Lo Zinfandel è un'uva da vino rosso e quindi produce vino rosso. Zinfandel è anche conosciuto come Primitivo, che è specifico dello Zinfandel italiano. Un tempo si pensava che Zinfandel fosse l'unico vitigno originario della California, tuttavia il DNA ha spazzato via quella teoria e ora sappiamo che è originario della Croazia. Se questo è sorprendente, non hai mai avuto vini croati e devi assolutamente farlo. Zinfandel è molto versatile in quanto è sicuro da mangiare con molte cose diverse. Con qualsiasi vino, se non sai cosa stai facendo, meglio evitare cibi piccanti, ma anche se sei coraggioso, potresti essere fortunato con un buon Zin che è il tuo miglior compagno per le cose più calde. Vedere? Hai già imparato qualcosa su questo vino e puoi ripeterlo quando ordini e discuti dopo. Consiglio di leggere la varietà specifica (in questo caso Zinfandel) sia su Wikipedia che su winefolly.com. Entrambe le fonti sono letture rapide e ti danno informazioni sufficienti per essere armato per la lista dei vini. Assicurati di assorbire le informazioni, altrimenti è tutto per nulla.
  3. Ignora le annate: l'anno di un vino si chiama Annata. È comune pensare che più vecchio è il vino, meglio è, tuttavia, che è completamente errato. La vendemmia di un vino, in realtà, dice molto a riguardo, tuttavia è così sfumato e tecnico che è meglio ignorarlo per ora. Scriverò di Annate in futuro, per ora, assicurati solo che il vino abbia un anno, ogni anno. Se ti senti avventuroso, un piccolo trucco che mi piace è trovare i prestigiosi vini degli anni "cattivi" e provarli. Di solito sono abbastanza buoni e hanno un costo inferiore a causa della percezione della vendemmia di quell'anno.
  4. Non pensare ai soldi: sei preoccupato di pagare le bollette o hai paura di sembrare stupido e poco costoso? Non abbiate paura di nessuno dei due. Finché non bevi per ubriacarti, questo non sarà così costoso. D'altra parte, non aver paura di provare qualcosa di audace come portare la tua bottiglia in un ristorante. In effetti, portare una bottiglia in un ristorante e pagare la tassa di sughero può essere un modo eccellente per controllare la situazione, dimostrare conoscenza e classe del vino e risparmiare denaro. Tuttavia, se non porti il ​​tuo, trova nel menu l'unico vino per cui hai preparato e ordina un bicchiere o una bottiglia. Non lasciare che il prezzo ti dissuada dalla strategia. Attenersi al piano, tutto funzionerà. Lo prometto.
  5. Siate pronti per il versamento iniziale: ora è qui che le persone vengono rovinate tutto il tempo. Quando ero in servizio, mi piaceva scopare con i clienti che non mi piacevano e che si comportavano come membri arroganti dell'élite sociale. I server hanno spesso un buon senso dell'umorismo. Prima di tutto, il tappo sul tavolo è una trappola, quindi ignoralo. Dovrebbe andare su un piatto o nella tasca degli amministratori del vino (server). Il tappo non appartiene alla tua mano o al tuo naso. Molti server commettono anche questo errore, quindi se lo fanno, fai solo finta che il tappo non sia lì. Il prossimo è il pour; il server schizzerà solo un po 'nel bicchiere. Ciò che viene dopo è la pausa imbarazzante e i cervi nei fari guardano dal cliente. Nonostante l'ansia che molti provano durante questo passaggio, il getto iniziale è in realtà la parte più semplice. Tuttavia, molti commettono l'errore di prendersi il tempo di annusare, turbinare, annusare e poi gustare. Non solo è maleducato perché il server è lì in attesa che tu dica qualcosa in modo che possa riversare l'intero tavolo e poi andare ad altri tavoli, ma è anche davvero inutile. Se stai leggendo questo, allora il vino verrà quasi sicuramente da una bottiglia appena aperta. Ciò significa che il vino ha probabilmente una temperatura fresca e tesa, che in parole povere significa che probabilmente non ha odore di nulla e che i sapori sono opachi. Le persone del vino lo chiamano "disattivato" e quindi, quindi, il vino deve "aprirsi". Sì, l'hai già sentito prima. Fondamentalmente significa consentire all'aria di reagire con il vino e avvicinarsi alla temperatura ambiente. Solo pochi gradi possono fare la differenza nel modo in cui un vino ha odore e sapore. Ok, torniamo al tavolo; il vino è nel tuo bicchiere e il server è lì. Basta raccoglierlo, avvicinarlo al naso e fare una normale inspirazione. Se odora di cavolo marcio, giornale ammuffito bagnato o aceto forte, allora probabilmente è cattivo. Se non ha un odore ripugnante, fai un piccolo sorso e agita in bocca (vedi il passaggio successivo). Dopo un vortice RAPIDO, deglutire, quindi riconoscere immediatamente il server. Non dimenticare di sorridere e dire "Sì, grazie." Ora per la parte veramente facile; aspetta che tutti gli altri vengano versati, non toccare nemmeno il tuo bicchiere un momento prima.
  6. Usa YouTube per imparare a bere vino: YouTube ha tutto. Digita nella barra di ricerca "come assaggiare il vino come un Somm (o Sommelier)" e imparerai i due componenti di cui hai bisogno: A) Come annusare il vino (naso), come assaggiare il vino (bocca). Non avere fantasia; guarda come fanno queste due cose. E qualunque cosa tu faccia, non provare mai a sputare. Lascialo ai professionisti.
  7. Cerca il posto dove stai andando e leggi la lista dei vini: assicurati che l'unico vino che hai studiato e preparato sia nel posto in cui stai andando. Se non è un ristorante o sei bloccato, consulta il PIANO B di seguito.
  8. Bevi responsabilmente: se stai cercando di ubriacarti, ci sono modi molto più convenienti per farlo. Bere troppo vino prende tutto ciò per cui hai lavorato e allenato e lo scarica nelle fogne. Se la notte richiede una pausa, passa a un cocktail dopo il vino, o magari prendi un cocktail prima di aprire una bottiglia. Un buon cocktail seguito dalla divisione di una bottiglia di vino durante la cena è un modo sicuro per diventare un po 'alticci, ma anche evitare gli spin. Inoltre, sappi che ciò che la gente dice è vero, i postumi della sbornia del vino sono i peggiori. Sì, certo, questo è soggettivo e una questione di dibattito, ma penso che sia vero, e anche tu dovresti.
  9. Bere acqua: Sì, bere acqua. Bevilo prima del vino, bevilo tra un sorso di vino qua e là, e non aver paura di averne un po 'anche dopo aver finito di bere. Non aggiungere ghiaccio o acqua nel vino.
  10. Divertiti: se non ti diverti, bevi qualcos'altro. Il vino non è un prerequisito per essere socialmente accettabile e raffinato. Se non ti piace il vino, dillo e basta. Non dare ragioni, perché probabilmente hanno torto, non aver paura di alzarti e dire che non ti piace il vino e preferisci qualcos'altro. D'altra parte, se ti stai divertendo, è probabile che lo siano anche le altre persone!
Foto di Francesco Ungaro su Unsplash

PIANO B: Quindi cosa fare se il vino che hai preparato non è disponibile? La vita ti ha fatto una manovra laterale e ora senti la pressione dell'incombente fallimento? Non c'è bisogno di agitarsi, poiché la tua nuova conoscenza dell'unico vino ti aiuterà ancora in questa situazione. A questo punto, ora è necessario violare parzialmente la regola NON NOTARE # 5 e chiedere al server / acquirente ciò che raccomandano che È SIMILE all'unico vino che hai studiato. Quindi, per usare il mio esempio, "Che cosa hai di simile a un Paso Robles Zinfandel o a un Primitivo?" E il gioco è fatto, niente può andare storto ora. Se il server non lo sa, hai ancora dimostrato di non essere uno sciocco e se il server ha una raccomandazione, accetti semplicemente la sua raccomandazione e segui con fiducia il percorso di una nuova avventura! Se ti piace il vino, assicurati di complimentarmi e dare la mancia al server.

Okay ora qualcuno di voi potrebbe chiedersi, perché non semplicemente fare sempre il Piano B? Semplice, perché la via difficile è molto più eccitante e gratificante e non puoi imparare prendendo la via d'uscita facile!

Joshua Dopkowski è uno scrittore, motivo per cui scrive. Per leggere di più di ciò che scrive Joshua, seguilo qui, unisciti alla sua lista e-mail, visita il suo blog o tutti e tre. Grazie per aver letto.